CardioPreventariab.it
American Heart Association
ACC Meeting

I livelli sistemici di trimetilammina-N-ossido ( TMAO ), un metabolita pro-aterogeno e pro-trombotico prodotto dal metabolismo della flora intestinale sui nutrienti contenenti trimetilammina ( TMA ), ...


Nei pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del segmento ST, una strategia di trattamento invasivo precoce può rinviare il verificarsi di morte o successivo infarto del miocard ...


I pazienti con ipercolesterolemia familiare eterozigote ( FH ) e malattia coronarica hanno alti tassi di mortalità. Tuttavia, in un'epoca di prescrizioni di alte dosi di statina dopo sindrome coronari ...


Nessuno studio randomizzato ha indagato il valore della tomografia a coerenza ottica ( OCT ) per ottimizzare i risultati di un intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nelle sindromi coronariche acute ...


I dati di 15 anni di follow-up dello studio FRISC-II ( Fast Revascularization During Instability in Coronary Artery Disease ) hanno fornito forte sostegno al fatto che il trattamento invasivo precoce ...


Alcuni alleli del gene CYP2C19 sono associati a una maggiore reattività piastrinica e a un aumento degli eventi ischemici nei pazienti trattati con Clopidogrel ( Plavix ). Tuttavia, la relazione tra ...


La proproteina convertasi subtilisina-kexina 9 ( PCSK9 ) è un obiettivo emergente per il trattamento della ipercolesterolemia, ma l'utilità clinica dei livelli di PCSK9 per guidare il trattamento non ...


Il fattore 15 di crescita e differenziazione ( GDF-15 ) predice la mortalità e gli eventi cardiovascolari compositi nei pazienti con sindrome coronarica acuta ( ACS ). Sono state studiate le associa ...


La terapia intensiva per il colesterolo LDL con Ezetimibe / Simvastatina ( Vytorin ) nello studio IMPROVE-IT ( IMProved Reduction of Outcomes: Vytorin Efficacy International Trial ) ha ridotto signifi ...


La sospetta sindrome coronarica acuta è la ragione più comune per l'ammissione di emergenza in ospedale ed è un grande onere per le risorse sanitarie. Strategie per identificare i pazienti a basso r ...


Le concentrazioni di troponina cardiaca vengono utilizzate per identificare i pazienti che potrebbero trarre beneficio da una rivascolarizzazione urgente per sindromi coronariche acute. I ricercat ...


Non è chiaro se l’accesso radiale rispetto a quello femorale migliori gli esiti nei pazienti non-selezionati con sindromi coronariche acute sottoposti a trattamento invasivo. È stato effettuato uno ...


La tempistica ottimale di intervento coronarico nei pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST ( NSTE-ACS ) è una questione dibattuta. I risultati contrastanti tra gli studi p ...


La relazione tra reattività piastrinica e trombosi dello stent, sanguinamento maggiore e altri eventi avversi dopo impianto di stent medicati nella arteria coronaria, non è stata completamente caratte ...


La fibrillazione atriale è comune nei pazienti con sindromi coronariche acute ( ACS ). Si è cercato di descrivere il valore del punteggio CHADS2 ( insufficienza cardiaca congestizia, ipertensione, e ...