Aggiornamenti in Aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Cardiobase
Xagena Mappa

Ticagrelor versus Clopidogrel nelle sindromi coronariche acute con sopraslivellamento ST destinate a riperfusione con intervento coronarico percutaneo primario


Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) e Clopidogrel ( Plavix ) sono raccomandati nei pazienti con sindromi coronariche acute o sottoposti a impianto di stent coronarico.
Ticagrelor ( Brilique ), un antagonista orale reversibile del recettore P2Y12, provoca una inibizione piastrinica più veloce, più imponente, e più costante del Clopidogrel e può essere utile per i pazienti con sindrome coronarica acuta con sopraslivellamento del tratto ST e intervento coronarico percutaneo pianificato.

Lo studio PLATO ( Platelet Inhibition and Patient Outcomes ), uno studio randomizzato, in doppio cieco, ha confrontato Ticagrelor verso Clopidogrel nella prevenzione di eventi vascolari in 18.624 pazienti con sindromi coronariche acute.

Un’analisi è stata compiuta su 7.544 pazienti con sindrome coronarica acuta con sopraslivellamento del tratto ST o blocco di branca sinistra assegnati a una dose di carico di 180 mg di Ticagrelor seguita da 90 mg due volte al giorno, o a una dose di carico di 300 mg di Clopidogrel ( con dosaggio di 300 mg di Clopidogrel all’intervento coronarico percutaneo ), seguita da 75 mg al giorno per un periodo da 6 a 12 mesi.

La riduzione dell'endpoint primario ( infarto miocardico, ictus o morte cardiovascolare ) con Ticagrelor versus Clopidogrel ( 10.8% versus 9.4%; hazard ratio HR=0.87; p=0.07 ) è stata coerente con i risultati complessivi dello studio PLATO.

Ticagrelor ha ridotto alcuni endpoint secondari, tra cui l'infarto miocardico ( HR=0.80; p=0.03 ), la mortalità totale ( HR=0.82; p=0.05 ), e la trombosi dello stent ( HR=0.66; p=0.03 ).
Il rischio di ictus, basso in entrambi i gruppi, è stato maggiore con Ticagrelor ( 1.7% versus 1.0%, HR=1.63; p=0.02 ).
Ticagrelor non ha influenzato il sanguinamento maggiore ( HR=0.98; p=0.76 ).

In conclusione, nei pazienti con sindrome coronarica acuta con sopraslivellamento del tratto ST e intervento coronarico percutaneo pianificato, gli effetti di Ticagrelor sono risultati in linea con quelli osservati nello studio PLATO. ( Xagena2010 )

Steg PG et al, Circulation 2010; 122: 2131-2141

Cardio2010 Farma2010


Indietro