Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

La presenza di anemia è di comune riscontro nei pazienti ricoverati per sindrome coronarica acuta ( ACS ), e sta emergendo come importante fattore prognostico nella cardiopatia ischemica.Sono p ...


È noto che un’elevata classe Killip, oltre ad essere un fattore predittivo indipendente di mortalità, è correlata ad un’elevata mortalità nei pazienti con sindr ...


Gli inibitori selettivi del riassorbimento della serotomina ( SSRI ), noti farmaci antidepressivi, inibiscono l'attivazione piastrinica e possono pertanto influenzare l'outcome ( esito ) nei pazienti ...


L’anemia è associata ad un outcome ( esito ) non favorevole nei pazienti con insufficienza cardiaca dopo infarto miocardico o angioplastica. La prevalenza dell’anemia aumenta con l& ...


L’ictus è una grave complicanza, seppur non comune, della sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento ST ( NSTE-ACS ). Uno studio coordinato da Ricercatori dell’Erasmus Medic ...


L’elettrocardiografia ( ECG ) sotto sforzo è caratterizzata da alta specificità ma limitata sensibilità nella diagnosi di ischemia miocardica. Ricercatori dell’Ospedal ...


Nello studio CURE, il Clopidogrel ( Plavix ) associato all’Acido AcetilSalicilico ( Aspirina ) ha prodotto miglioramenti dopo ospedalizzazione nei pazienti con sindromi coronariche acute senza s ...


Un ampio studio osservazionale, prospettico, compiuto negli Stati Uniti, ha trovato che i pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST ( NSTEMI ) sono ad alto rischio di ricever ...


I Ricercatori dello studio APSIS ( Angina Pectoris Study In Stockholm ) hanno valutato la prognosi nel lungo periodo dei pazienti con angina pectoris stabile. Sono stati esaminati 809 pazienti ( il 31 ...


Precedenti report hanno associato la sindrome coronarica acuta ( ACS ) alla malattia cerebrovascolare. Tuttavia, questi dati sono carenti di informazioni e mancano di un follow-up di lungo periodo. So ...


E’ stata valutata l’efficiacia anti-anginosa e la sicurezza della Ranolazina ( Ranexa ) nei pazienti diabetici e non diabetici, che hanno preso parte allo studio CARISA ( Combination Asses ...


L’outcome ( esito ) nel lungo periodo di una strategia interventistica nei pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento non è noto.I Ricercatori dello studio RITA 3 han ...


L’infiammazione è risultata associata allo sviluppo di malattia aterosclerotica.Le infezioni subcliniche, che possono contribuire all’infiammazione sistemica, possono scatenare la s ...


Le terapie cardiologiche basate sull’evidenza sono sottoutilizzate nei pazienti anziani.Sono stati studiati 24.165 pazienti con sindrome coronarica acuta, in 102 ospedali ed in 14 Paesi.Nei pazi ...


Le lineeguida dell’American College of Cardiology / American Heart Association ( ACC/AHA ) riguardo al management delle sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST ( NSTE ACS ) raccom ...